Uber lancia a Roma la Linea U

No tranquilli non è una nuova metropolitana. E’ semplicemente una mossa di marketing lanciata da Uber con l’apertura del Giubileo della Misericordia a Roma. Siccome sui social network ne ho lette di tutti i colori, ho deciso di scrivere un piccolo articolo per spiegare a tutti cosa è la linea U. Innanzitutto è una mossa di marketing realizzata da Uber, multinazionale operante nel campo del trasporto che sfrutta le economie di scala applicandole agli NCC (noleggio con conducente, le auto blu o nere che vedete spesso in giro per Roma con i turisti). Già, una mossa di marketing, perchè nei mesi scorsi la Uber con il servizio Uber Pop ha preso una sonora legnata nella guerra intrapresa dai tassisti per far rispettare le leggi che in Italia definiscono “servizio pubblico” le auto bianche. E per poter portare passeggeri ed essere pagati, bisogna avere una licenza rilasciata dal comune, fare controlli semestrali sulla salute, etc. etc.

Quindi Uber ha sfruttato l’apertura del Giubileo ed ha lanciato sul suo sito nelle passate settimane un sondaggio rivolto ai romani per scegliere 7 fermate di una nuova “linea U”, che sarà percorsa per il periodo del Giubileo, dalle auto NCC aderenti ad Uber e che chiunque potrà utilizzare al prezzo di 5€ a tratta. Sui social network ho letto commenti del tipo “Una nuova linea della metro in così poco tempo?” oppure “Perchè non fate una linea che dalla periferia ci colleghi alla metro C” o ancora “fate passare i vostri autobus a Garbatella” per finire con “Se una corsa semplice costa 5 euro, non oso pensare quanto possa costare un abbonamento”.

Da ciò se ne deduce che le persone non hanno minimamente capito cosa sia la Linea U. Ve lo spieghiamo in due righe. Sono auto blu (mercedes, bmw, audi etc. etc.) guidate da autisti con licenza NCC che percorreranno le 7 fermate scelte dal sito e che potranno essere chiamati tramite la APP di Uber dai romani e da chiunque sia a Roma per essere portati da un punto all’altro delle 7 fermate in questione. Costo 5€. Non è un autobus, non è un servizio pubblico, non è una metro. E’ un servizio PRIVATO, svolto con auto NCC. E che sia una mossa di marketing è palese leggendo i commenti alle critiche mosse da chi Roma la vive tutti i giorni nel traffico. A chi dice “5 Euro per andare da Mazzini a San Giovanni? Io ci arrivo con la metro” rispondono più utenti sostenendo che “con la Metro non si sa se arrivi, invece con la linea U sei comodamente seduto in un’auto bella, con autista e fai prima”….. Fai prima??? Alle 5 di pomeriggio da Mazzini a San Giovanni fai prima in auto?? Probabilmente chi risponde a questo tipo di commenti per tamponare la pioggia di critiche, lo fa da una città che non è Roma, perchè nessun romano direbbe mai che la macchina è più veloce della metro alle 5 di pomeriggio. E probabilmente non sa che a Castel Sant’Angelo ci passi 20 minuti per arrivare al Santo Spirito (e sono meno di 2km) e che si fa prima a piedi da Piazza Cavour a via della Conciliazione che in auto.

Ricapitolando quindi, la linea U di Uber è un servizio privato svolto da NCC per far conoscere Uber al pubblico, non sono bus, non sono metro, nè tantomeno è un servizio pubblico. Per la cronaca, le sette fermate che la compongono sono: Piazza Mazzini, Piazza Euclide, Piazza Fiume, Termini, San Giovanni, Piramide, Stazione Trastevere, Sant’Andrea della Valle, Castel Sant’Angelo. Il prezzo è di 5 euro a viaggio e le auto sono in funzione dalle 08:00 alle 24:00 tutti i giorni fino al 24 Dicembre.