Roma, inizia il nuovo corso!

La Roma riparte da Spalletti e dalla chance di rilancio offerta dalla sfida contro il Verona che andrà in scena oggi pomeriggio alle 15 allo stadio Olimpico.
Alla fine la fiducia a Garcia è venuta a mancare e dopo l’ennesimo risultato deludente maturato contro il Milan, non solo per il risultato ma anche e soprattutto per il non gioco espresso, la dirigenza Americana, apparsa troppo latitante agli occhi di molti, è dovuta intervenire in maniera forte e risolutiva, anche per dare un segnale forte nei confronti dell’ambiente e dei tifosi, ormai troppo distaccati e disillusi.
Ad inizio settimana, il mister di Certaldo è volato a Miami dove lo attendeva il presidente James Pallotta ed insieme hanno raggiunto un accordo per questa stagione e la prossima, con opzione anche per quella successiva.
Già giovedì, Big Luciano era a Roma per i primi allenamenti e le prime conferenze stampa: Spalletti ha speso parole di elogio verso la città e la società, affermando che il suo amore per i colori giallorossi non si è mai spento e ricordando le magiche serate di Champions con lo stadio sempre pieno: ed a tal proposito, ha ribadito che il primo obiettivo sarà riportare i tifosi allo stadio, perchè, secondo quanto dichiarato da Spalletti, la curva sud ed il sostegno dei tifosi romanista possono essere la vera arma in più a disposizione.
Per quanto riguarda la rosa a disposizione, Spalletti ha dichiarato che i problemi da risolvere non sono tanto dal punto di vista fisico, quanto da quello mentale: già dalle prime sedute di allenamento, Spalletti ha trovato giocatori che sulle gambe stanno bene, elogiando sotto questo aspetto quanto fatto da Garcia ed il suo staff fino al suo arrivo, ma contestualmente deficitari dal punto di vista mentale, come se mancasse la giusta determinazione.
E’ da questo recupero che parte la nuova avventura di Spalletti in giallorosso e tutti ci auguriamo che i risultati arrivino ed arrivino presto perché come ha sottolineato lo stesso mister toscano, il ritardo c’è ed è tanto e la sfida di oggi contro l’ultima della classe, sembra davvero una buona occasione per partire col piede giusto.