La Roma si rimette in corsa

La Roma liquida la pratica Crotone in poco più di 30 minuti, ritrova il sorriso dopo l’immeritato ko di Firenze e si rimette alla caccia di Juve e Napoli.

Com’era da aspettarsi, è stato troppo alto il divario tecnico tra le due squadre: la Roma ha premuto sull’acceleratore fin dalle prime battute ed a nulla è valsa la strenua difesa della compagine calabrese, demolita prima della fine del primo tempo dalle giocate vincenti di El Shaarawy e Salah.

In una serata in cui la Roma si è goduta sia le giocate illuminanti di Totti (schierato titolare per la prima volta in stagione), sia il rilancio di El Shaarawy e Salah, nonché la prima doppietta stagionale di Dzeko, non tutto è andato però nel migliore dei modi: infatti, benché abbiano chiuso la gara con la porta inviolata, gli uomini di Spalletti hanno rischiato troppo dietro ed è stata salvata sia da Szczesny, autore di una grande parata su un rigore di Palladino, sia dall’imprecisione degli attaccanti rossoblù, che hanno fallito diverse occasioni per segnare il primo storico gol all’Olimpico, segno che Spalletti deve ancora lavorare parecchio su attenzione e meccanismi difensivi.

Big Luciano sorprende tutti e lancia Totti dal primo minuto, concedendo un turno di riposo a De Rossi, Nainggolan e Perotti e schierando un collaudato 4-2-3-1, con Paredes regista ed El Shaarawy esterno sinistro.

La Roma parte determinata e sfiora il bersaglio per 3 volte in 12′, con due conclusioni di poco fuori misura di Florenzi e Totti e poi con Dzeko, che colpisce il palo esterno di sinistro da posizione angolata.

Il Crotone stringe i denti ed a poco a poco prende anche un minimo di coraggio e grazie ad un ispirato Palladino, crea qualche grattacapo ai giallorossi, chiamando Szczesny al primo intervento con una conclusione dal limite e poi costringendo Manolas e Florenzi ad un paio di affannose chiusure.

La Roma capisce che non può fallire l’appuntamento, ritrova la giusta concentrazione e determinazione ed al 27′ viene premiata per i suoi sforzi, passando in vantaggio con un preciso destro di El Shaarawy su assist di Florenzi.

Il Crotone prova a reagire con cuore e carattere ma fallisce due buone opportunità, prima con Falcinelli, chiuso in extremis da Fazio al momento del tiro e poi con Palladino, che sfiora il palo con una rasoiata di sinistro in diagonale.

Gol mangiato e gol subito: al 37′, bella triangolazione Salah ed El Shaarawy, chiusa dall’egiziano con un forte sinistro sotto la traversa.

Ad inizio ripresa, Nicola tenta il tutto per tutto inserendo Nalini al posto di Rodhen, ma la Roma dopo appena 3′ mette la partita in ghiaccio: Totti, con un lancio di prima col contagiri da tramandare ai posteri, mette Dzeko solo davanti a Cordaz e l’attaccante Bosniaco, suggella il 3-0 con un morbido pallonetto da fuori area a scavalcare il portiere in uscita.

Applausi per Dzeko, ma ovazione per il Capitano, che si esalta mettendo lo zampino anche sul 4-0 al 57′, lanciando in area Salah, che con un passaggio basso orizzontale facile facile, consegna a Dzeko il più comodo dei palloni per il quarto gol e per una doppietta attesa da 7 mesi.

La Roma si rilassa, ma anche in questo frangente il Crotone non ne approfitta, prima fallendo con Palladino un rigore procurato da Falcinelli atterrato da Florenzi e poi mancando il gol della bandiera con Salzano e Capezzi.

Nel finale, Spalletti ha dato spazio a Iturbe, Jesus e Emerson Palmieri e proprio i primi due sono andati vicini al 5-0, Iturbe con una conclusione ribattuta da Cordaz ed il difensore brasiliano con un colpo di testa a fil di palo.

Con questa vittoria, la Roma vola al terzo posto in solitaria e resta a due punti in scia della Juve in vetta e tornata alla vittoria dopo lo stop contro l’Inter e prende due punti al Napoli secondo, fermato a Marassi sullo 0-0 dal Genoa: appuntamento domenica prossima alle 12:30, per l’insidiosa trasferta a Torino contro i Granata di Sinisa Mihajlovic.

IL TABELLINO

Roma: Szczesny, Florenzi (35′ st Emerson Palmieri), Manolas (27′ st Juan Jesus), Fazio, Peres, Strootman, Paredes, Salah (22′ st Iturbe), Totti, El Shaarawy, Dzeko.

Crotone: Cordaz, Sampirisi (15′ st Martella), Claiton, Ferrari, Ceccherini, Capezzi, Crisetig, Rohden (1′ st Nalini), Salzano, Palladino (21′ st Stoian), Falcinelli.

Arbitro: Russo di Nola.

Reti: nel pt 26′ El Shaarawy, 37′ Salah; nel st 3′ e 13′ Dzeko.

Angoli: 11-5 per la Roma.

Ammoniti: Nalini.

Spettatori: 25.000 circa.