Dzeko regala la qualificazione alla Roma

La Roma dilaga 4-1 all’Olimpico sul Viktoria Plzen, vince il suo girone e vola ai sedicesimi di finale di Europa League.

Vero mattatore della serata è stato Edin Dzeko, che con sua tripletta vola a 15 centri in stagione, 10 nelle ultime 9 partite.

A coronamento di tutto, la splendida rete (voluta?) di Diego Perotti, che realizza con una rabona il gol del momentaneo 3-1.

La bella vittoria e la conseguente qualificazione della Roma risultano le sole buone notizie della giornata italiana di Europa League, tenendo conto delle sconfitte di Inter e Sassuolo che salutano la competizione e quella della Fiorentina, che deve rimandare il discorso qualificazione all’ultima giornata.

La cronaca del match: la Roma parte subito forte sfruttando l’asse di sinistra composto da Emerson Palmieri ed un attivissimo Iturbe, in cerca del gol che scaccerebbe tutti i fantasmi che ancora lo attanagliano.

Passano solo 11 minuti e Dzeko incanta l’Olimpico con un gol semplicemente meraviglioso: controllo in area sul lato corto di destra, finta di tacco su Kovarik e da posizione quasi impossibile, sinistro a giro sul secondo palo con palla all’incrocio.

È il tredicesimo gol stagionale del centravanti bosniaco, terzo in Europa League, di sicuro il più bello da quando veste la maglia giallorossa.

Se i gol di Dzeko sono ormai diventati una certezza, altrettanto lo è la rete subita per la quindicesima volta in venti gare stagionali, stasera per opera di Zeman dai capelli, che lasciato libero in mezzo all’area di rigore, schiaccia di testa un bel cross di Kovarik.

Dzeko sfiora il gol altre tre volte, con una conclusione di prima, poi di testa ed infine con una volee su assist di testa del Ninja, che se fosse entrata avrebbe fatto venire giù lo stadio: Salah, autore per una volta di una prestazione anonima, ha l’occasione buona sul finire di primo tempo su un pasticcio della difesa Ceca, ma il suo mancino in precario equilibrio finisce sul palo esterno.

Inizia la ripresa e l’attaccante Egiziano chiama Kozacik all’intervento due volte, mentre Paredes colpisce la traversa su calcio di punizione a giro dalla zolla centrale.

La Roma aumenta la pressione, Strootman ciabatta su corner dal limite dell’area piccola, ma il gol è solo questione di minuti ed infatti la Roma dilaga nell’ultima mezz’ora: al 61′ Dzeko schiaccia di testa incrociando sul secondo palo un bel traversone di Rüdiger, all’82’ Diego Perotti, entrato per l’ottimo ed applauditissimo Iturbe, segna un gol pazzesco di rabona su un cross sensibilmente deviato da Matejued ed infine all’88’, Dzeko chiude i conti raccogliendo a centro area di prima intenzione un cross rasoterra di Perotti.

Da segnalare a margine anche una rete divorata da Salah, un grande riflesso di Allison su Bakos ed una bella parata a mano aperta di Kozacik su Perotti.

La Roma chiuderà il girone di Europa League in Romania contro l’Astra Giorgiu, giovedì 8 Dicembre.

IL TABELLINO

Roma: Allison, Bruno Peres, Rüdiger, Fazio, Emerson Palmieri, Nainggolan, Paredes, Strootman (89′ Gerson), Salah (83′ De Rossi), Iturbe (63′ Perotti), Dzeko.

Viktoria Plzen: Kozacik, Mateju, Hejda, Limbersky, Kovarik, Hrosovsky, Hromada, Petrzela, Kopic (63′ Duriš), Zeman, Krmencik (75′ Bakos).

Arbitro: Tobias Stieler, Germania.

Reti: 11’ Dzeko, 18’ Zeman, 61′ Dzeko, 82′ Perotti, 88′ Dzeko.

Ammoniti: Nainggolan, Mateju, Zeman, Petrzela.