Dal 4 Aprile apre la stazione ferroviaria di Ponte di Nona

Una data che i pendolari di Roma Est aspettano da anni ormai: il 4 Aprile 2016. Questa infatti è quella scelta da Trenitalia per aprire al pubblico la nuova stazione ferroviaria di Ponte di Nona che risolverà i non pochi problemi di un quartiere imprigionato dal traffico mattutino e di rientro su tutte le consolari nelle sue vicinanze.

Si potrà quindi andare dal popoloso quartiere di Roma Est alla stazione di Roma Tiburtina sulla FL2 in 23 minuti circa, i treni che fermeranno saranno infatti quelli della linea per Lunghezza, Tivoli, Avezzano, Sulmona e Pescara. Inoltre nelle vicinanze della stazione c’è un enorme parcheggio non di proprietà di Ferrovie dello Stato, con circa un migliaio di posti auto (darà quindi respiro al piccolo parcheggio della stazione di Lunghezza, ad oggi unica alternativa per i pendolari del quartiere).

Resta da capire se l’ATAC inserirà la stazione di Ponte di Nona nel percorso di qualche autobus che passa nelle vicinanze, di sicuro lo 050 che fa capolinea proprio li davanti verrà coinvolto nella nuova mobilità della zona, forse lo 055 che collega a Grotte Celoni passando per Castelverde verrà deviato anch’esso per portare più persone possibile al nuovo nodo di scambio. Forse anche il 314 che collega a Largo Preneste, ma questo lo scopriremo nei prossimi giorni, ad oggi non c’è niente di certo. Di seguito un estratto della nota ufficiale pubblicata sul sito http://www.muoversiaroma.it

“Dal lunedì al venerdì, saranno 57 le corse giornaliere messe a disposizione da Trenitalia. Gli orari dei treni da e per Ponte di Nona saranno consultabili nei prossimi giorni su www.trenitalia.com e sui nuovi quadri orari affissi nelle stazioni.

Il costo del biglietto è di 1 euro se si acquista quello di Trenitalia – zona “Anello” – valido 90 minuti da utilizzare solo sui treni; è invece di 1,50 euro se si compra quello integrato Metrebus, valido 100 minuti per tutti i mezzi di trasporto sul territorio comunale.

La fermata dotata, tra le altre cose, di percorsi tattili per ipovedenti, di un sistema di video sorveglianza e di un impianto di illuminazione a Led, è stata realizzata da Rfi con un investimento complessivo di 4 milioni di euro. Per la nuova stazione, Rete Ferroviaria Italiana ha costruito marciapiedi a standard metropolitano (alti 55 centimetri, come previsto dalla normativa europea) per facilitare l’accesso ai treni, un sottopassaggio per l’attraversamento dei binari, pensiline, scale, rampe di accesso e un fabbricato per apparecchiature tecnologiche. Due cancelli elettrici agli ingressi pedonali chiuderanno l’accesso nelle ore notturne.

La zona in cui sorge la stazione, in via Enrico Forlanini, è accanto al centro commerciale Roma Est.”